Le immagini presenti su questo sito sono protette da copyright.
logo

Lograto – Omaggio a Bergomi tra pittura, scultura e poesia

Event Details

  • From: 31 ottobre 2020
  • To: 31 ottobre 2020
  • Starting at: 00:00
  • Finishing at: 00:00

OMAGGIO A BERGOMI TRA PITTURA, SCULTURA E POESIA

La mostra nasce dall’intenzione di ricordare Giacomo Bergomi attraverso l’opera di alcuni artisti che hanno tratto ispirazione dal suo mondo e in questo modo hanno reso ossequio alla sua persona e alla sua arte. Gli ambiti espressivi presenti sono la pittura, la scultura e la poesia accostati in una sorta di conversazione ideale con una selezione di opere del maestro bresciano.

Saranno esposti anche i quadri donati dal pittore al Comune di Lograto e saranno presentati i “luoghi della memoria”, una rete di realtà e iniziative atte a conservarne il ricordo.

La mostra si aprirà con la pittura e sarà introdotta da Gabriele Saleri (1927-2014), amico di Giacomo Bergomi, con cui scambiò diversi ritratti. Proseguirà con Dino Bellini che, dopo esordi “bergomiani”, giunge ad una personalissima sintesi in cui sopravvivono evocazioni di figure osservate con lo sguardo del maestro. Si concluderà con Gian Franco Tortella che nel 2004, in occasione della mostra personale tenuta in Villa Morando, presentò alcune opere dedicate al pittore appena scomparso.

Gli ambasciatori della scultura saranno Angelo Faustini e Lino Sanzeni e proseguirà questo dialogo ideale con i soggetti bergomiani dai quali i due artisti hanno tratto le loro figure: andini, fiori e porte. La poesia sarà rappresentata da un testo di Gino Benedetti del 1978: LE RAGAZZE DIPINTE DA GIACOMO BERGOMI.

Uno spazio sarà riservato alle opere lasciate dall’artista in occasione delle belle mostre tenute a Villa Calini Morando, tra le più importanti della collezione civica comunale, e si concluderà con il confronto con alcuni quadri falsi rintracciati in questi anni dal Gruppo Giacomo Bergomi.

 

 

Di questa mostra parla così il critico Agostino Garda:

Ineccepibile il titolo che prende avvio con “omaggio”, dato che di questo si tratta.
Io penso pure ad un sottotitolo con un altro vocabolo “dialogo”.
Omaggio perché gli artisti presenti: Bellini, Saleri, e Tortella per la pittura, Faustini e Sanzeni per la scultura, Benedetti per la poesia, qui rendono omaggio a Giacomo Bergomi, loro collega nobile.
Dialogo perché ciascuno, in vita, con lui conversò e, grazie alla potenza dell’arte che travalica il tempo, ancora continua a farlo.
Colloqui costituiti da condivisioni e dissensi, da prendersi e lasciarsi per strade e su percorsi diversi, per poi ritrovarsi nell’autenticità dell’arte sorretta da stima sincera.
Giacomo non regalava amicizia casualmente, richiedeva assonanze di intenti, autenticità di rapporti che in questa originalissima esperienza espositiva trovano un palcoscenico ideale, quale solo Villa Morando può essere.
Bergomi è qui con il suo mondo di sentimenti e pittura, è rappresentato in alcuni scenari fondamentali della sua arte, dalla sequela dei casolari ai volti, ai ritratti.
La prepotenza delle sue cromie si esalta alla luce che solo lui sapeva proiettare con tocchi rapidi di colore, con spatolate di vigore e finiture di pennello.
Un mondo di sentimenti da rivivere, un clima che, proprio perché passato, deve essere riscoperto, almeno rammentato perché la memoria, stavolta, non è operazione nostalgica, è affermazione di esistenza che non può essere interrotta.
Sta qui l’immortalità dell’artista che diviene omaggio, fortunatamente a noi che contempliamo, dialogo con noi che, stupiti ammiriamo.

Agostino Garda
Novembre 2018

 

OMAGGIO A BERGOMI

TRA PITTURA, SCULTURA E POESIA

Villa Calini Morando, via Calini 9, Lograto (Bs)

Dal 15 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019

Inaugurazione: sabato 15 dicembre ore 16.00

Orari:

sabato 15–18.30

domenica 10-12 e 15-18.30

26 dicembre 15-18.30

25 e 31 dicembre chiuso

locandina-200

Scarica la ocandina (.pdf)

depliant-200

Scarica il depliant di presentazione (.pdf)